In giapponese Yose-ue. Nonostante i bonsai siano spesso singoli, è più facile trovare gruppi di alberi in natura. La creazione di un bosco bonsai (o gruppo di piante) richiede un numero dispari di piante (per garantire l’asimmetria nel caso in cui si  usino poche piante) appartenenti alla stessa famiglia botanica.

 

 

Quando?

Il miglior periodo dell’anno per creare un bosco bonsai è la primavera.

 

Come creare un bosco bonsai

In primo luogo bisogna selezionare un adeguato numero di piante bonsai; un gruppo di alberi deve avere alberi di diverse grandezze, alcuni alti per il centro e molti più piccoli per i lati. È preferibile usare piante dal portamento eretto perché la composizione perderebbe naturalezza con alberi dalle forme diverse. Quante piante usare è una scelta personale. La scelta del giusto vaso è molto importante; scegliere un vaso largo e abbastanza profondo e considerare le nozioni di base per la scelta del colore, ecc.

Utilizzare una miscela di terriccio composta da akadama, ghiaino fine e terriccio per rinvasi in una proporzione di ½; ¼; ¼ (consultare l’articolo sul terriccio per bonsai per maggiori informazioni sulle miscele di terriccio per diverse piante, climi, ecc).

Dopo la selezione di alberi e vaso, seguire passo per passo il seguente programma per creare un gruppo di piante.

 

E poi? Cure successive

Sistemare il gruppo di piante bonsai appena creato in una posizione ombreggiata per qualche mese almeno e sospendere la formazione delle piante come minimo fino alla primavera seguente.