Molte persone iniziano a curare un Bonsai dopo averlo acquistato in un negozio (online). E’ senza dubbio un bel modo di iniziare, ma è forse più interessante (e meno costoso) imparare come coltivare ed impostare il tuo Bonsai.

Come prendersi cura di un Bonsai

Infatti, ognuno è in grado di coltivare un albero se sceglie una specie autoctona e la cura correttamente. In questo articolo vi spiegherò come iniziare a coltivare i Bonsai e vi introdurrò alle tre sezioni principali del sito web: la coltivazione, la formazione e le cure!

 

 

La coltivazione Bonsai

Per prima cosa bisogna avere a disposizione una pianta, si può comprare un prebonsai (materiale da lavorare che deve essere potato e legato con il filo) oppure si può ottenere attraverso differenti tecniche di coltivazione (es. margotta o talea). Tuttavia è molto importante che si scelga una specie che si adatti alle proprie condizioni ambientali. Hai una gran voglia di tenere le piante all’interno (ciò limita la tua scelta alle specie subtropicali che sopravvivono all’interno) o ti piacerebbe tenere i tuoi Bonsai all’aperto? Nel secondo caso, la maggior parte delle specie non tropicali cresceranno perfettamente finché saranno protette sia dagli intensi raggi solari sia dalle temperature più fredde. Una scommessa sicura consiste nella scelta di specie autoctone. Con questa breve introduzione dovresti essere in grado di scegliere l’albero che si adatta alle tue esigenze, ma non esitare a visitare il nostro forum.

 

Ora che abbiamo scelto il tipo di pianta, passiamo ai modi con i quali possiamo ottenerne una! Un metodo consiste nell’acquistare un Bonsai già finito in un negozio specializzato (anche online). Questi negozi spesso hanno un’ampia varietà di piante di diversi stili e dimensioni, ma i prezzi sono piuttosto cari e inoltre ci si divertirebbe solo a guardarle. Come accennato in precedenza, si potrebbe anche comprare un prebonsai, una pianta ancora grezza che con le giuste lavorazioni di modellatura può diventare un Bonsai, un eccezionale metodo per avere dei risultati in breve tempo. Analoga all’acquisto dei prebonsai è la raccolta in natura di alberi con caratteristiche idonee alla realizzazione di futuri bonsai; ma questa può essere difficile oltre che illegale e deve avvenire solo se si hanno le dovute autorizzazioni.

Un modo meno costoso, divertente ma con risultati lunghi, consiste nel coltivarsi un proprio albero; usando semi o potature. Ci vorranno almeno 3/5 anni prima che la pianta possa essere educata a Bonsai, quindi si potrebbe realizzarla come altro progetto (e comprare un prebonsai per iniziare subito con le tecniche di formazione).

Impara di più sulle tecniche di coltivazione accennate in precedenza, o continua a leggere di seguito sulla formazione e la modellatura del Bonsai.

Bonsai

Acero bonsai di Walter Pall. Puoi trovare altre immagini nella nostra galleria!

 

La Formazione

Ora, che abbiamo comprato o coltivato una pianta, è arrivato il momento di iniziare con la formazione e la modellatura. Questa è la parte creativa nella coltivazione dei Bonsai ed è anche la parte più difficile. Nonostante tuttavia occorrano parecchi decenni per perfezionare tecniche quali la potatura e l’avvolgimento con il filo per mantenere gli alberi proporzionati, alcune di esse possono essere insegnate e imparate abbastanza velocemente. A breve ci occuperemo delle tecniche base della potatura e della filatura ma assicurati di leggere la parte sulla “formazione” per avere informazioni più dettagliate.

Il bonsai non è una competizione, né una destinazione. E’ un viaggio senza fine.

Iniziamo a occuparci della tecnica Bonsai più importante; la potatura. La potatura è fondamentale per mantenere gli alberi piccoli e per modellarli. L’obiettivo è sempre di creare un Bonsai che assomigli il più possibile a una pianta in natura. Assicurati di acquistare un buon tronchese concavo quando devi potare dei rami spessi. I tagli cavi lasciati da questi tronchesi si chiudono e cicatrizzano molto meglio di quelli lasciati da qualsiasi altra cesoia. Sebbene sia impossibile, senza vederlo, dire quali rami debbano essere potati per formare il tuo albero, ti aiuta vedere alcuni esempi e iniziare da lì. Alcuni casi in cui un ramo deve essere eliminato sono i seguenti:

  • Se due rami partono alla stessa altezza della pianta, devi tenerne solo uno (considera il tuo progetto per scegliere quale ramo conservare.
  • Elimina i rami con curve e forme innaturali.
  • Elimina i rami sproporzionatamente spessi dalla cima della pianta.

 

Un’altra importante tecnica per modellare il Bonsai è rappresentata dall’avvolgimento con il filo. Avvolgendo con attenzione alluminio anodizzato (o rame ricotto) intorno ai rami è possibile piegarli e modellarli, almeno fino a un certo diametro. Assicurati di leggere la pagina sulla filatura che troverai nella parte della formazione per avere una guida dettagliata.

Impara di più sulle tecniche di formazione accennate prima, o continua a leggere riguardo alle cure del Bonsai.

 

La cura

Una parte fondamentale delle informazioni sulla coltivazione del Bonsai riguarda il suo mantenimento e la sua cura. Sebbene ogni tipo di pianta abbia delle specifiche linee guida per la sua cura, in questa sezione vi illustrerò alcune regole di base, partendo dall’innaffiatura.

La frequenza dell’innaffiatura dipende da un’ampia varietà di fattori, inclusi la specie della pianta, la usa dimensione e il clima. L’annaffiatura troppo abbondante può provocare il marciume radicale, che rappresenta una delle maggiori cause di morte dei Bonsai. Tuttavia, poiché alcuni Bonsai si trovano in vasi molto piccoli, possono seccare molto facilmente. Scegliere la giusta composizione del terriccio e rinvasare regolarmente (fare attenzione che il terriccio non diventi troppo compatto altrimenti la pianta farebbe fatica ad assorbire l’acqua correttamente) permettono alla pianta di vivere in piena salute. Un’importante regola per annaffiare correttamente consiste nel controllare con che frequenza l’albero deve essere bagnato e nell’annaffiarlo abbondantemente (assicurati che il terreno assorba l’acqua correttamente).

Oltre all’annaffiatura e al rinvaso, anche la concimazione è molto importante. Dato che gli alberi si trovano in piccoli vasi, con scarsa disponibilità di spazio e di nutrimento, devono essere concimati con regolarità per rimanere in salute. Ancora una volta, le quantità e la frequenza delle concimazioni dipendono dalle specie della pianta. La marca o il tipo di concime (liquido o solido) non sono così importanti, purché si faccia attenzione a somministrare delle dosi minori rispetto a quelle che le piante normali richiedono.

Infine, collocare una pianta da esterno all’interno (o viceversa) significa ucciderla. Compra oppure coltiva un albero che si adatti al luogo in cui vuoi collocarlo, piuttosto che comprare un albero qualsiasi! Le piante subtropicali in genere richiedono molta luce e una temperatura relativamente elevata e possono vivere all’esterno solo se abiti in una zona con un clima abbastanza caldo; questi alberi comunque vivono perfettamente all’interno (Bonsai ficus). Nel caso in cui tu preferisca una pianta da esterno, una scommessa sicura consiste nello scegliere una pianta autoctona. Se dovessero esserci degli inverni particolarmente freddi, è richiesta maggior protezione dal gelo, considerato che il Bonsai si trova in un piccolo vaso.

Impara di più sulle cure del Bonsai in generale.

 

 

Conclusione

In questa parte introduttiva sono stati illustrati i tre passi relativi alla crescita del bonsai: la coltivazione, la formazione e infine la cura. Nonostante il Bonsai sia un’arte molto antica, iniziare a praticare queste affascinante hobby non è poi così difficile! Questo sito web ti aiuterà a iniziare e grazie al forum Bonsai potrai chiedere numerosi consigli. Abbiamo creato un corso online rivolto ai principianti; per una lezione gratuita e il curriculum visita il Corso bonsai per principianti. Inoltre molti Bonsai club di tutto il mondo organizzano corsi e laboratori e ti invito calorosamente a frequentarli. Buona fortuna!

 

Sottocategorie

Cura e mantenimento dei bonsai

Cure fondamentali per i Bonsai Anche se i bonsai sono più delicati rispetto alle comuni piante da interni, alcune regole fondamentali possono rendere capace chiunque di prendersi buona cura delle proprie piante. Le più importanti sono annaffiatura, concimazione e scelta della posizione migliore. Prendersi cura dei Bonsai è un aspetto importante del nostro...

Saperne di più

Far crescere e coltivare i Bonsai

Far crescere e coltivare i Bonsai Questa parte del sito vi darà informazioni dettagliate sulle diverse tecniche di propagazione dei Bonsai. Potete semplicemente acquistare un Bonsai oppure coltivarlo con l’obiettivo di ottenere, in futuro, un Bonsai da una pianta.

Saperne di più

Formazione e modellatura dei Bonsai

Formazione e modellatura dei Bonsai Questa parte del sito vi darà informazioni dettagliate su preparazione e stilizzazione del Bonsai.  Le due tecniche più importanti sono la potatura e la legatura.

Saperne di più

In generale

L’uso di attrezzatura di qualità e il giusto libro sui bonsai ti aiuteranno tantissimo. Ti aiutiamo a scegliere i tuoi in questa sezione.

Saperne di più

Impara dai professionisti

La nostra guida per principianti

Accedi Registrati